Villa Lucia

Villa Lucia

Come rendere la propria casa passiva? Ecco il progetto Villa Lucia 

Una casa passiva sul Lago di Garda: questo il sogno di Claudio, impegnato nella costruzione di un edificio a basso consumo a Gardone Riviera, in provincia di Brescia. Un sogno rimasto nel cassetto per troppi anni. Oggi, casa vacanze rinomata per il comfort sulla collina che domina il Lago di Garda

Finalmente Claudio può godere del comfort di una casa passiva progettata su misura per le sue esigenze e per quelle degli ospiti. 

Ma non è stato semplice, perché per tanto tempo ha cercato un progettista esperto in grado di seguire ogni aspetto della progettazione di una nuova casa passiva

E il suo sogno di una casa efficiente immersa nel paesaggio incantevole del Lago di Garda, da sfruttare come casa vacanze nel periodo di alta stagione, sembrava destinato a restare chiuso in un vecchio cassetto. 

Tanti i professionisti contattati, ma nessuna informazione chiara e nessuna garanzia per il suo progetto di casa a basso consumo. 

A dirla tutta, in tanti avevano sconsigliato di seguire la strada della progettazione di una casa passiva. 

Sinceramente, non so per quale motivo. 

Poi, il passaparola ha portato Claudio a bussare alla porta del mio studio. 

E insieme abbiamo aperto il cassetto per realizzare il suo sogno. 

Progettare una casa passiva a cantiere già avviato? Una bella sfida

Durante il primo incontro con Claudio è emerso un grande problema: il cantiere era già iniziato e alcune scelte progettuali per la sua nuova casa erano già state decise e realizzate. 

Perché Claudio, scoraggiato dai tanti “No!” ricevuti alle sue richieste di progettazione di casa passiva, si era quasi rassegnato all’idea di dover realizzare una casa sicuramente efficiente, ma non come aveva sempre desiderato. 

Senza troppi giri di parole, partivo già svantaggiato. 

Perché una cosa è realizzare un progetto di ristrutturazione per una casa passiva da zero, altro è “rattoppare” a destra e a manca per garantire al cliente il risultato che si aspetta. 

Infatti, dopo aver esaminato a fondo il caso, ho dovuto affrontare la progettazione, per i vincoli esistenti, con approccio “da ristrutturazione” e non come nuova costruzione, come di fatto era. 

Ma ho ricevuto un grande aiuto proprio da Claudio – tra committente e progettista ci deve sempre essere massima collaborazione –  che, fortemente motivato, ha seguito alla lettera le mie indicazioni. 

Da subito, massima è stata la fiducia nei miei confronti, anche perché le testimonianze dei miei clienti, per i quali avevo progettato case passive a Brescia e provincia, sono la conferma che il mio Sistema Unico di Lavoro funziona. 

Ora, entriamo nella nuova casa passiva Villa Lucia.

Dal progetto al monitoraggio: Villa Lucia è diventato un caso studio di Case Passive

Questo è uno dei miei progetti di punta. 

Con uno studio particolarmente attento degli impianti, sono riuscito ad ottimizzare il comfort e il benessere all’interno della struttura, utilizzando solo quello che era strettamente necessario. 

L’edificio è stato oggetto di un monitoraggio – come tutte le altre mie realizzazioni – ma questo è un caso particolare. 

C’è stato, come dire, un “monitoraggio fatto sulla propria pelle”

Il cliente ha avuto l’esigenza di entrare in casa a cantiere non terminato, quando ancora gli impianti non erano finiti. 

Ma Claudio era “fiducioso” e ha così passato il primo inverno nella sua nuova casa passiva ancora non finita, utilizzando solo una stufa elettrica da 800w per tutto l’inverno, in attesa del completamento delle opere. 

Il risultato è stato sorprendente!

L’edificio ha risposto in maniera eccezionale, tanto che la progettazione di questa casa passiva in provincia di Brescia è stato scelto come caso studio al Convegno Internazionale Case Passive di Vienna, nel 2017. 

Un convegno a cui ho partecipato come relatore.  

Per la tua casa passiva a Brescia e provincia affidati a professionisti qualificati 

Per realizzare una nuova casa, soprattutto quando si è alla ricerca del miglior sistema costruttivo per ottenere le massime prestazioni a costi sostenuti, è sempre bene valutare tutte le opzioni a disposizione, richiedendo una consulenza

È l’unico modo per non commettere errori, evitando di spendere inutilmente soldi e sprecare tanto tempo. 

Perché una consulenza in fase preliminare aiuta a ottimizzare soluzioni e costi con la sicurezza del risultato finale. Ma se fatta a progetto già terminato diventa un processo lungo e difficile che non sempre può garantire il risultato.  

E la consulenza è il primo step del mio Sistema Unico di Lavoro, il primo passo che dobbiamo fare insieme per ottenere il risultato “proprio come lo vuoi tu”.

Per Villa Lucia siamo partiti proprio da una consulenza. 

Oggi, disponibile per soggiorni nel periodo estivo, questo splendido edificio viene apprezzato moltissimo per il suo comfort dagli ospiti che lasciano recensioni positive. Durante i periodi di calura estiva, la temperatura all’interno degli ambienti rimane sempre piacevole, per vacanze rilassanti. 

Stesso risultato raggiunto anche per altre case passive che ho progettato a Brescia e provincia, e in altre zone del Nord Italia, che fanno sentire i proprietari veramente “a casa”. 

E ti consiglio, se vuoi provare la sensazione di vivere in un edificio passivo, confortevole e efficiente, di trascorrere anche solo un weekend a Villa Lucia. 

Sono sicuro che resterai bocca aperta. 

Se vuoi ristrutturare e riqualificare la tua casa, con un progetto che punta alla massima efficienza a costi sostenibili, perseguendo i più alti standard energetici e acustici, clicca qui e richiedimi una consulenza personalizzata

Alessandro 

Condividi:
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn